Alchimia del Sole

“CHI SONO IO?”: LA SCOPERTA DEL VERO TE, OLTRE LE TUE APPARENZE.

Per poter trasformare radicalmente la propria vita, è essenziale cercare a fondo dentro di noi per affrontare una delle domande esistenziali più complesse della nostra vita. Ovvero “Chi sono io?

Questa particolare domanda ha affascinato e tormentato i più grandi filosofi della storia, così come poeti, scrittori, cantanti, artisti e saggi della vita, oltre alle persone comuni.

“Chi sono io” è un interrogativo che inevitabilmente ci spinge a esplorare le profondità di noi stessi, alla ricerca della nostra autentica identità. Che risiede certamente nascosta all’interno nel nostro corpo, e nella nostra mente.

PER RISPONDERE AL “CHI SONO IO”, DEVI PRIMA CAPIRE CIO CHE NON SEI

Sorge cosi naturalmente il bisogno di identificarci con qualsiasi cosa che possa conferirci un senso di forma e di esistenza.

lo facciamo di fatti in primo caso con le poche lettere che compongono il nostro nome: “Luca”, “Giorgia”, “Marco”, “Maria”… Ma poche lettere, che non abbiamo nemmeno scelto noi stessi, possono davvero rappresentare la nostra essenza più profonda? Se dovessimo per esempio cambiare il nostro nome per una qualsiasi ragione, smetteremmo di essere chi eravamo per diventare qualcun altro? 

Assolutamente no. Perciò, in primo luogo, non siamo il nostro nome.

Potremmo allora identificarci con il nostro corpo, ma questo cambia così costantemente che è davvero difficile poterci definirci in questo modo. Cresciamo, cambiamo e invecchiamo incessantemente, non siamo mai difatti gli stessi del giorno prima. Anche se ai nostri occhi possiamo sembrare sempre gli stessi.

Immagina tuttavia una situazione un poco fuori dall’ordinario. Per esempio: ti sottoponi a un intervento chirurgico e, per errore, il tuo corpo viene completamente smontato e rimontato con parti diverse dalle tue. In quel momento, non sei consapevole di ciò che sta accadendo e non percepirai alcun cambiamento finché non ne sarai informato.

Continuerai a pensare che tutto vada bene, finché non ti renderai realmente conto che ogni parte di te è stata modificata. Perdendo così quella sorta di identificazione che avevi con il tuo corpo. Eppure, quando non lo sapevi, stavi bene, vero? E per questo motivo, possiamo pure dire che non sei nemmeno il tuo corpo.

Potresti allora infine identificarti attraverso i tuoi ricordi, le tue esperienze e tutto ciò che nasce dalla tua mente. Tuttavia, quando la tua mente ti porta alla memoria eventi passati, errori commessi, sofferenze subite e cambiamenti avvenuti, sei tu che stai recuperando quei ricordi o è la tua mente che agisce per conto suo? Come puoi essere sicuro che i ricordi che hai e che credi possano definirti non siano semplicemente proiezioni alterate dal tuo inconscio, che desidera unicamente agire per conto proprio?

Di conseguenza, non sei il tuo corpo, ne la tua mente, né i tuoi ricordi e pensieri, poiché quest’ultimi sono solo proiezioni della tua mente. E infine non sei nemmeno il tuo carattere distintivo, poiché anche questo, è solo un riflesso che hai e che agisce autonomamente e istintivamente in una sorta di pilota automatico quando non sei totalmente presente.

Ma allora se non sei tutto ciò, chi sei veramente?

PERCIÒ, CHI SONO IO…

CHI SONO IO? LA RISPOSTA A QUESTA DOMANDA ESISTENZIALE

Tutto ciò che ci porta a identificarci con la forma (corpo, mente, pensieri, carattere, nome) non fa altro che distanziarci dalla vera scoperta di noi stessi. Di conseguenza, alla domanda “chi sono io” può seguire una sola risposta che è priva di una forma con la quale ci si possa identificare. Poiché in realtà, tu sei semplicemente e pura consapevolezza; consapevolezza di te stesso e del mondo che ti circonda.

Sei tutto, poiché sei formato dagli stessi elementi dell’intero universo, e allo stesso tempo sei solo spazio. Puro spazio vuoto, privo di confini e limitazioni, che permette l’esistenza e l’esperienza del mondo interiore ed esteriore. Questa è la tua vera natura, e questa è ciò che sei.

Il tuo corpo e la tua mente agiscono in un costante pilota automatico, dove spesso non hai il pieno controllo. Ma tu invece, sei l’osservatore silenzioso di tutto ciò. 

Ad esempio, quando osservi la tua reazione impulsiva e istintiva di fronte a un’offesa o a un problema, diventi in quello stesso momento consapevole di te stesso. Scegliendo cosi di poter cambiare la tua stessa reazione.

Quando la voce nella tua mente invece ti riporta alla memoria i momenti più brutti che hai vissuto, tu sei lì che osservi quelle immagini e senti quella voce rimbombare dentro di te. Quando rimani solo presente come osservatore di te stesso, sei tu che scegli di non identificarti con quegli stati mentali. Poiché ti rendi conto che non sei stato tu a riportarli alla memoria. Ma sei stato tu invece, che hai scelto di non seguirli e di non identificarti con essi. 

Se cadessi al contrario nella trappola dei tuoi pensieri, la consapevolezza di te stesso verrebbe meno. E saresti vittima solo delle tue reazioni, ovvero di ciò che non sei.

LA TUA VITA CAMBIA, NEL MOMENTO STESSO IN CUI LO COMPRENDI

Certamente, può risultare complesso e strano da accettare e comprendere inizialmente. Tuttavia, tutto ciò può essere verificato anche con una semplice prova, ovvero semplicemente osservando da dentro di te le tue reazioni, comportamenti e pensieri. Man mano che la consapevolezza di te stesso crescerà, si formerà sempre più una maggior distanza tra ciò che sei veramente e ciò che invece no.

Diverse religioni e culture del mondo, hanno sempre diffuso l’idea che noi esseri umani abbiamo un’anima. Ma in realtà, noi siamo un’anima, la stessa che ora sta semplicemente osservando il mondo da dentro e da fuori di te. La stessa che noi chiamano coscienza oppure consapevolezza e che probabilmente, si trova nascosta dietro il caos che domina la nostra vita.

Quando riuscirai a distinguere il tuo vero io dalla tua mente e dal tuo corpo, ogni cosa nella tua vita cambierà e potrai cosi vivere una sorta di risveglio spirituale. Un risveglio, da un eterno sonno che hai vissuto fino ad ora.

Non avere paura di questo cambiamento che stai per vivere, perché in realtà ti aprirà le porte verso qualcosa di meraviglioso e unico, a cui tutti aspiriamo. Ovvero un nuovo e profondo cammino verso la pace interiore.

Poiché il disagio e il dolore che proviamo e viviamo ogni singolo giorno, nasce solo dalla nostra mente, e dai riflessi dell’identificazione. Che sono falsamente necessari, per creare una sua e una nostra identità. 

Picture of Michele Bosio

Michele Bosio

In cerca di un senso più profondo della mia esistenza, ho deciso di seguire i miei sogni lasciando le soffocanti certezze. Oggi, mentre viaggio per il mondo, coltivo il desiderio di poter aiutare il prossimo a trovare un pò di pace e felicità, nella propria vita.
Condivi l'Articolo:

Potrebbe interessarti anche:

Scrivimi qui sotto il tuo pensiero:

5 1 vote
Article Rating
Ricevi una notifica per i nuovi commenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti

Potrebbe interessarti anche: