COME POTER SUPERARE I RIMPIANTI, DELLA NOSTRA VITA.

A volte, basta davvero un piccolo atto di coraggio per poter trasformare completamente la nostra esistenza. Ma spesso, intrappolati nelle nostre paure, scegliamo di intraprendere la via più semplice, pur di evitare un confronto diretto con le sfide e le difficoltà che incontriamo. Lasciando così dietro di noi, anche le opportunità che la vita spesso ci offre.

Tuttavia, quante volte ci siamo chiesti: “Che cosa sarebbe accaduto se avessi fatto scelte diverse? Dove mi ritroverei oggi?”.

Perché spesso, a seguito di certe scelte, ci piace avvelenare la nostra mente con domande e pensieri ricorrenti, che non fanno altro che renderci schiavi di un passato doloroso. Che con il tempo, attraverso i nostri “come” e i “perché” di tali scelte, non fanno altro che farci affondare sempre di più, in stati emotivi negativi.

E quando il passato si ripresenta a noi, non sappiamo mai come affrontarlo in armonia. I tempi difficili che poi sorgeranno, possono durare per sempre se non troviamo il modo corretto di affrontarli. Perché i rimpianti della nostra vita, possono essere un duro peso da portare appresso, e possono inoltre privarci del sorriso e della gioia di vivere in armonia il nostro presente. Oltreché soprattutto il nostro futuro.

CHE COSA TI TRASMETTONO I RIMPIANTI?

I rimpianti possono essere meglio definiti come specchi che riflettono le decisioni, le azioni e le esperienze che abbiamo intrapreso nel nostro passato. Sono ricordi spesso ricchi di dolore e sofferenza, che non lasciamo mai andare completamente e che ci perseguitano costantemente, trasformandosi in silenziosi compagni, che lentamente ci consumano nel tempo. 

Infatti, il senso di vuoto che proviamo, la malinconia e la tristezza che spesso ci accompagnano, non sono generate dalle esperienze del nostro presente, ma unicamente dai rimorsi e dai rimpianti nel nostro passato. La maggior parte di noi, chi più e chi meno, porta sempre con sé un piccolo fardello di rimpianti nella propria vita, a prescindere dall’età e dalla posizione sociale in cui ci si trova. 

Questi, possono essere legati a diversi aspetti della vita, come ad esempio: la carriera, la famiglia, le amicizie, le relazioni. E la ricerca stessa della felicità può rappresentare un rimpianto per noi. Nella maggior parte dei casi, quando riemergono attraverso stati d’animo negativi ed emozioni di dolore, possono scatenare poi un profondo senso di malinconia.

ALCUNI DEI RIMPIANTI PIÙ COMUNI NELLA NOSTRA VITA, POSSONO ESSERE:

  • di non aver vissuto una vita felice;
  • di non aver confessato il proprio amore, verso quella persona;
  • di aver lavorato tanto, perdendo i momenti più significativi della vita;
  • di non aver espresso liberamente i propri sentimenti, lasciandosi dominare dalle paure;
  • di non aver viaggiato sufficientemente;
  • di non aver detto alle persone care, quanto in realtà gli si volesse bene;
  • di essere fuggiti di fronte a quella particolare occasione;
  • di non essersi scusati con maggior frequenza;
  • di aver messo, troppe etichette alle persone e alle cose;
  • di non aver vissuto un’esistenza in cui fosse possibile riconoscersi;
  • di non aver realizzato almeno un paio dei tanti sogni chiusi nel cassetto:
  • di non aver amato di più il prossimo:
  • di non aver dipinto, scritto poesie, cantato, ballato… Ma di essersi maggiormente preoccupato della vergogna che avremmo potuto vivere anziché anteporre la propria felicità;
  • di non aver amato sufficientemente noi stessi;
  • di aver trascurato così tanto la salute illudendosi di poter vivere a lungo nonostante tutto;
  • e di aver odiato tanto, ma soprattutto di aver fatto del male ad altri.

COME POTER SUPERARE I PROPRI RIMPIANTI

Tuttavia, permettere che questi particolari pensieri possano dominare la nostra vita, alimentando anche il senso di colpa nei nostri confronti, non fa altro che intensificare solo il lato più oscuro e negativo di noi. Portandoci anche a dimenticare che nonostante tutto, che ci sono sempre stati e sempre ci saranno, dei momenti di pura bellezza e allegria che certamente abbiamo vissuto. E che sempre varrà la pena ricordare.

I momenti più difficili della nostra vita non possono essere superati attendendo e non facendo nulla in cambio. Ma solo compiendo azioni dirette e concrete, perché il lento trascorrere del tempo, da solo, non contribuisce a cancellare il peso dei rimorsi e dei rimpianti della nostra vita che ci portiamo appresso. E soprattutto, non risolverà il conflitto interiore che certamente stiamo vivendo

Pertanto è necessario prendere una scelta, modificando in primo luogo le abitudini malsane che stiamo coltivando contro noi stessi, e contro la nostra felicità.

INIZIA PERDONARTI PER CIÒ CHE È SUCCESSO:

È inevitabile, il nostro passato, con tutti i suoi errori e le scelte sbagliate fatte, è del tutto immutabile. E non esiste certamente alcun modo per poterlo cambiare. Tuttavia, abbiamo sempre la libertà, di poter scegliere di accettare ciò che è successo e soprattutto di perdonarci.

Perdonarci, per non essere stati presenti nei momenti cruciali, per gli errori commessi, per essere scappati, per aver agito con rabbia anziché con compassione… Tutti noi abbiamo vissuto uno o più momenti in cui ci siamo pentiti delle scelte fatte. Eppure a tutti, viene concessa una seconda possibilità per poter rimediare nel tempo a venire.

Perché nessuno di noi è la stessa persona di ieri, e ogni giorno, abbiamo la possibilità di diventare un essere migliore rispetto al giorno prima. Soprattutto, nei nostri confronti.

COLTIVA LA GRATITUDINE NELLA TUA VITA:

Coltivare la Gratitudine, per abbadonare i rimpianti della nostra vita

La gratitudine, rappresenta una preziosa alleata nella nostra vita, anche se spesso non ne siamo completamente consapevoli. Perché infatti, ha il potere di trasmetterci un amore puro, positivo e autentico in modo rapido e profondo, anche quando siamo avvolti dai pensieri e dai rimorsi legati ai rimpianti che compongono la nostra vita.

Per poter coltivare la gratitudine, è semplicemente necessario concentrare la nostra attenzione su ciò che di più semplice abbiamo intorno a noi, lasciando che il benessere torni ad avvolgerci.

Possiamo infatti scegliere di essere grati per il semplice fatto di essere vivi, di poter ancora respirare, di godere di una buona salute (cosa che spesso dimentichiamo), di avere amici e una famiglia che ci vogliono bene, di un lavoro e una sicurezza. E di essere liberi di pensare, agire e vivere secondo le nostre scelte.

Piuttosto che soffrire per ciò che non può essere cambiato, possiamo scegliere di essere grati per ciò che abbiamo imparato e per ciò che ancora oggi abbiamo.

LIBERA I TUOI PENSIERI E LE TUE SOFFERENZE SU UN FOGLIO DI CARTA:

Fintanto che i nostri pensieri, rimorsi e rimpianti rimarranno intrappolati nella nostra mente, non saremo mai del tutto liberi. E mai abbastanza felici per poter vivere.

Tuttavia, è solo nella nostra mente che tutto prende forma e di conseguenza, quando scriviamo i nostri pensieri su carta e li rilasciamo gradualmente, ci liberiamo a poco a poco dalle emozioni negative che spesso ci dominano. Facendo spazio a qualcosa di nuovo, di eterno e di incredibilmente più leggero.

Iniziamo infatti a metabolizzare il nostro passato, a riflettere sulle scelte fatte con maggior razionalità e a modificare la prospettiva su ciò che prima risiedeva in noi. La scrittura, per quanto possa essere una pratica semplice, si rivela essere una terapia particolarmente ricca di benefici in moltissimi aspetti. Poiché ci aiuta a esplorare la paura e il dolore che spesso ci accompagnano, anche da tanto tempo.

Prendi perciò carta e penna, siediti e lasciati andare. Lascia che la mano sia libera di scorrere tranquillamente, lascia che imprima i pensieri che sono accumulati nella tua mente e fallo finché non avvertirai un senso di leggerezza dentro di te. Pratica, questo esercizio ogni volta che ne avrai bisogno, senza la necessità di condividerlo con il mondo intero, ma solo con te stesso. E quando sarai pronto, brucia il foglio e permettiti di volerti nuovamente bene.

TRA MOLTI ANNI, COSA PESERÀ DI PIÙ DELLA TUA VITA?

Domani è un mistero e certamente non sapremo cosa la vita ha in serbo per noi. Ma una sola cosa è certa: il tempo continuerà a scorrere e dentro di te si potranno accumulare i ricordi di una vita felice e appagante, oppure i rimpianti di un’esistenza non completamente vissuta.

Il tempo non si fermerà mai, è quindi necessario trovare il coraggio di vivere una vita nella quale ci possiamo riconoscere pienamente. Una vita dove, tra molto tempo, ci sentiremo grati di aver vissuto e assaporato e dove saremo stati capaci di abbracciare le varie opportunità della vita. Costruendo una storia, la nostra storia, fondata sulla gioia, la libertà e la felicità.

Le esperienze del nostro passato, se potevano essere qualcosa lo sarebbero state, ma non è andata così. Perciò, non permettere ai tuoi rimorsi di consumarti e di credere che sia troppo tardi per vivere ciò che desideri nel profondo di te stesso. Perché finché sarai in vita, avrai sempre l’opportunità di cambiare il tuo presente e soprattutto il tuo futuro.

Picture of Michele Bosio

Michele Bosio

In cerca di un senso più profondo della mia esistenza, ho deciso di seguire i miei sogni lasciando le soffocanti certezze. Oggi, mentre viaggio per il mondo, coltivo il desiderio di poter aiutare il prossimo a trovare un pò di pace e felicità, nella propria vita.
Condivi l'Articolo:

Potrebbe interessarti anche:

Scrivimi qui sotto il tuo pensiero:

5 1 vote
Article Rating
Ricevi una notifica per i nuovi commenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti

Potrebbe interessarti anche: