LIBERATI DAI SENSI DI COLPA: I CONSIGLI PER LA GUARIGIONE INTERIORE

La realizzazione per una vita autentica, felice e serena, diventa con il passare del tempo uno dei nostri obiettivi fondamentali. Che tuttavia non è sempre possibile da raggiungere, fintanto che permettiamo a certe abitudini errate di persistere nella nostra vita. Influenzando e plasmando profondamente, ogni singola nostra esperienza.

Un chiaro esempio di ciò, la incontriamo nella criticità della voce interiore che nasce costantemente dalla nostra mente. Alimentata in questo caso, dai sensi di colpa che da sempre sono legati alle esperienze del nostro passato. Questa particolare voce, oltre che soffocare la nostra preziosa autostima, innesca un ciclo continuo di rancore e autopunizione. Che non fa altro che alimentare in modo costante, un malessere già fino troppo presente in noi. Distruggendo e manipolando cosi, tutti i bellissimi momenti che in realtà dovrebbero essere vissuti in totale armonia.

Tuttavia, contrariamente a quanto crediamo, è importante saper riconoscere che per quanto le sensazioni legati ai sensi di colpa possano essere in certi versi opprimenti e distruttivi. Queste sensazioni, non sono e non saranno mai eterne in noi. E solo attraverso una profonda ricerca interiore, verso anche le esperienze del passato, potremmo realmente liberarci dell’influenza negativa che queste sensazioni ci trasmettono.

L’IMPATTO DISTRUTTIVO DEI SENSI DI COLPA A PARTIRE DALL’INFANZIA

I sensi di colpa, rappresentano uno dei molti veleni che affliggono maggiormente la nostra vita, e ciò accade indipendentemente dall’età in cui ci troviamo. Queste particolari influenze sono molto spesso radicate nel periodo inerente alla nostra infanzia, anni in cui, siamo più di tutto vulnerabili. Perché un bambino durante i primi anni di vita, non ha ancora sviluppato la capacità di ragionare in modo razionale. Ma semplicemente agisce in modo emotivo accettando ogni espressione e sensazione che sente come una verità quasi assoluta. 

Di conseguenza, accetterà di identificarsi con le diverse etichette che gli verranno attribuite e frasi come per esempio: “non sei bravo/a, non sei capace di fare nulla, non sei abbastanza intelligente” che lo segneranno profondamente. Trasmettendo così nel suo subconscio, un errata idea di inadeguatezza.

Tra queste esperienze dell’infanzia, quelle di conseguenza più impattanti sono quelle che provengono certamente dalla famiglia. Dove la mancanza di amore, le punizioni e l’uso di parole cariche di odio, rabbie e colpa, plasmeranno profondamente il senso di colpevolezza.

LE RADICI DELL’INFELICITÀ E LE CONSEGUENZE EMOTIVE NELLA VITA QUOTIDIANA

Le origini dei sensi di colpa attraverso la famiglia

L’infelicità e il vuoto emotivo che caratterizza la vita di molti, sia adolescenti che adulti, trova la sua origine in una profonda carenza affettiva. Vissuta in buona parte nell’infanzia.

Questa carenza, tuttavia, è spesso il risultato inconsapevole di un problema che viene tramandato attraverso le varie generazioni, da coloro che prima di noi, sono state a loro volta vittime degli stessi errori famigliari. Che hanno poi di conseguenza replicato lo stesso sbaglio a loro seguito.

Un chiaro esempio di ciò lo sono le punizioni spesso seguite da offese, che alimentano l’idea di essere sbagliati, difettosi, di non essere all’altezza di nulla. Lo sono poi i genitori che privi di amore proprio, si trovano impossibilitati a trasmettere amore ai loro figli. Genitori, che quando si separano, non sono invece riusciti a comunicare adeguatamente ai figli che la fine della loro relazione non è mai stata colpa loro. E altri, che danno invece per scontato il tempo e l’amore che invece dovrebbe donare.

Creando inevitabilmente in tutto ciò, un’ambiente in cui il bambino, privato di tali attenzioni, sviluppa l’idea che è per colpa sua, che non gli viene prestata la giusta attenzione. Sentendosi di conseguenza inadatto, colpevole e sbagliato su moltissimi aspetti dalla sua persona.

La sensazione di colpevolezza, che agiscono in noi a livello emotivo e psicologico, innescano inevitabilmente, una serie di emozioni e sensazioni negative. Che oltre a condurre un senso di inferiorità e di insufficienza, portano in moltissimi casi, a coltivare una profonda auto criticità e un forte odio contro sé stessi. Portando persino alla convinzione di non poter meritare la felicità e assolutamente nulla di buono nella propria vita.

Questo costante auto-attacco, non solo danneggia l’autostima e il benessere mentale, ma influisce inevitabilmente sul raggiungimento degli obiettivi e dei sogni. Cosi come sulla capacità di relazionarsi con gli altri. Non perché manchi il desiderio di trovare armonia con una compagna o una compagna, ma piuttosto perché semplicemente si sarà sviluppato un costante bisogno di auto sabotarsi. 

COME LIBERARSI DAI SENSI DI COLPA NELLA PROPRIA VITA

ELIMINA PRIMA DI TUTTO L’AUTO-CRITICA

Eliminare l’auto-critica, è il primo passo necessario per poter iniziare un percorso di cambiamento positivo e costruttivo all’interno della propria persona. È infatti necessario sostituire le frasi e le parole colme di rabbia e odio, con affermazioni positive al fine di rafforzare in primo piano la propria autostima. Al posto di “non sono abbastanza, non sono sufficiente, non sono bravo/a in nulla”, si utilizzeranno frase come ad esempio “si, posso farlo, ne sono capace, sono bravo, sono brava, posso realizzare tutto ciò”.

Dovunque orienterai la tua attenzione, sarà li che si concentrerai tutta la tua energia.

IMPEDISCITI DI LASCIARTI DOMINARE DAL SENSO DI COLPA

In molto contesti, la colpa viene spesso assegnata da altri, oltre che da noi stessi, alimentando cosi un’idea di base già errata nella nostra mente. Di conseguenza è necessario perciò rafforzare la percezione positiva di sé, per non cadere nuovamente vittime di emozioni e pensieri distruttivi. È importante perciò essere consapevoli degli schemi pensanti della nostra mente, ascoltando in primo luogo il danno che producono certe emozioni legate alla sensazione di colpevolezza e dai propri pensieri negativi. 

Successivamente, se qualcuno sta cercando di ferirti, trasmettendoti una qualche colpa, è fondamentale investigare se questa percezione sia esatta. Chiedendo perciò all’altra persona, se il suo scopo sia realmente farci sentire in colpa per qualche particolare ragione. Se fossi cosi, allora dichiarate apertamente che da questo momento in poi, la colpa non avrà più alcun potere su di voi. Ditelo ad alta voce, siate consapevoli che non volete più essere dominati da una sensazione tanto pesante. E che da questo momento, il vostro principale obiettivo sarà il benessere emotivo di voi stessi

Ricorda, che il con semplice fatto di migliorare te stesso, stai già aiutando tutto il tuo intorno indirettamente.

NON PROIETTARE TU, LA COLPA SU ALTRI

Come giustamente tu ti stai liberando da questo peso emotivo, è giusto che tuttavia tu stessi non proietti più questo genere di atteggiamento su altri. Ci sono infatti due tipi di persone in questo ambito, chi da la colpa e chi la riceve senza discuterne. Ma entrambi, non fanno altro che mantenere attiva in sé una dinamica negativa all’interno della loro vita.

Perciò, è necessario riconoscere questa particolare tendenza accusatoria ogni volta che si manifesta interrompendola immediatamente. Al fine interrompere questo ciclo continuo non alimentando più un dolore che è stato vissuto da entrambe le parti per troppo tempo. 

IMPARA SOPRATTUTTO A PERDONARE

Infine il perdono, ovvero la chiave fondamentale per intraprender questo tipo di guarigione. Perdonare infatti, è un aspetto che può essere definito molto egoista, perché non riguarda mai l’altra persona. Ma solo contribuisce a portare pace mentale e serenità a noi stessi. È necessario perciò, liberarsi dai pesi del passato, perdonando in primo luogo tutti gli errori commessi dalla famiglia. Perdonagli per gli sbagli fatti, per le punizioni, per i sensi di colpa trasmessi giorno dopo giorno, per le parole dette e non dette, e per l’amore mancato. E sii soprattutto consapevole che anche loro sono state vittime come te, di un’educazione spesso errata che non ha fatto altro che ripetersi nel tempo.

Perdona poi, tutti coloro che direttamente o indirettamente ti hanno fatto del male, perché da questo momento, non ha più sento mantenere vivo in te un odio tanto profondo legato a questo genere di persone. Più lo terrai vivo più questo ti consumerà. 

Scusati poi, se sei stato invece tu a fare del male, perché tu stesso conosci bene il dolore che si prova, ed è interessante vedere come un piccolo atto di crudeltà, possa molte volte rovinare completamente la vita di un’altra persona per molti oppure moltissimi anni.

E infine, perdona te stesso, perdonati per gli sbagli fatti, per le auto punizioni che ti sei inferto, per l’odio che hai coltivato contro di te, la tua auto criticità, per non aver fermato prima questo inulte e sbagliato ciclo. E per tutto il tempo in cui ti sei fatto del male. Perdonati perché non hai nessuna colpa reale per ciò che è successo nel corso della tua vita.

ABBANDONA IL PASSATO E ABBRACCIA UN FUTURO PIENO DI BENESSERE

Certi momenti e certe esperienze, per quanto possano essere state a volte dolorose e nate soprattutto dall’inconsapevolezza, nascondono sempre degli insegnamenti cui possiamo cogliere. E per certi versi, sono le stesse che ti hanno permesso di diventare la persona che sei oggi. Certamente non una persona perfetta, ma con la voglia e il desiderio di cambiare parte del tuo dolore. Se no, per quale ragione staresti leggendo questo articolo?

Tutti possiamo raggiungere determinate vette per il nostro futuro, ma per farlo, è necessario trovare la forza, la conoscenza e la volontà per lasciare dietro di te il peso di certi eventi. Perché solo cosi potrai andare realmente avanti. E indipendentemente dalla tua storia, dai tuoi successi, dai tuoi fallimenti hai e avrai sempre la possibilità di cambiare completamente il tuo futuro. Delineandolo solo a ciò che ti farà stare realmente bene.

Lascia perciò dietro di te le tue vecchie abitudini, i tuoi vecchi dolori, le colpe di eventi ormai passati e abbraccia qualcosa di nuovo che ti faccia risplendere.

E non importa quanto tempo ci vorrà, a prescindere anche dagli ostacoli che incontrerai sul tuo percorso. Perché se lo desideri davvero, se lo brami con tutto il tuo cuore e con tutto te stesso, allora si, che potrai raggiungere un senso di serenità nella tua vita.

Picture of Michele Bosio

Michele Bosio

In cerca di un senso più profondo della mia esistenza, ho deciso di seguire i miei sogni lasciando le soffocanti certezze. Oggi, mentre viaggio per il mondo, coltivo il desiderio di poter aiutare il prossimo a trovare un pò di pace e felicità, nella propria vita.
Condivi l'Articolo:

Potrebbe interessarti anche:

Scrivimi qui sotto il tuo pensiero:

0 0 votes
Article Rating
Ricevi una notifica per i nuovi commenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti

Potrebbe interessarti anche: