SILVOTERAPIA: ALLONTANARSI DAL CAOS PER RITROVARE IL BENESSERE.

La natura, è un meraviglioso maestro di vita, perché ci insegna ogni giorno, che tutto è soggetto all’impermanenza. E lo stesso lento mutare delle stagioni, rappresenta una meravigliosa e perfetta interpretazione del ciclo della vita, alla quale tutti noi siamo soggetti.

In passato, la natura rappresentava il solo e unico rimedio alla quale l’essere umano ha sempre fatto affidamento. Ma tuttavia con il passare del tempo, ci siamo sempre più allontanati dalle terapie naturali, affidandoci quasi totalmente all’idea del progresso.

In questo contesto, abbiamo trovato nelle medicine un rimedio che offre un sollievo quasi istantaneo alle nostre sofferenze. Senza però affrontare e curare, la vera radice del nostro male. Perciò questo nostro nuovo modo di agire, nasconde semplicemente i sintomi che viviamo nel nostro corpo fisico, mentale ed emotivo.

Ritrovare il benessere in certi momenti della nostra vita, non è facile. Ma lo possiamo fare iniziando a ritrovare in noi stessi l’equilibrio, che spesso perdiamo a causa della nostra vita troppo frenetica.

La natura, non solo ci offre profondi insegnamenti da cui possiamo apprendere, ma ancora oggi ci dona svariate pratiche e terapie, che possiamo ancora usare, per poter curare a poco a poco il nostro corpo e la nostra mente. E una di queste, è oggi conosciuta maggiormente con il nome di “Silvoterapia”.

LA SILVOTERAPIA E IL FOREST BATHING

Le molte culture indigene situate in tutto il mondo, hanno sempre privilegiato una profonda connessione con la natura e l’importanza delle piante medicinali. La Silvoterapia e il Forest Bathing, ovvero il “bagno nella foresta”, sono antiche terapie praticate da diversi secoli. Ma che sono state riconosciute a livello scientifico, solo nel 1927. 

La pratica di queste terapie non era ampiamente diffusa nel mondo, fino agli anni Ottanta, ovvero quando il Giappone, decise di introdurre la pratica oggi meglio conosciuta come: “Shinrin-Yoku“. Con l’obiettivo di aiutare il popolo giapponese, a migliorare il proprio stile di vita.

Il paese infatti, stava attraversando un’epoca di forte crescita, caratterizzata però da ritmi frenetici e da profondi cambiamenti, anche a livello culturale, che influenzavano negativamente, le persone. Sottoponendole ad una forte ansia e stress.

COME SI PRATICA LA SILVOTERAPIA

Forest Bathing e Silvoterapia

Quando ci troviamo a contatto con la natura, ci sentiamo subito travolti da diverse sensazioni di benessere e pace, dove possiamo immediatamente percepire anche un’evoluzione nei nostri pensieri. E nelle emozioni che proviamo.

L’incredibile forza di questa pratica, risiede specialmente nella sua semplicità. E a volte, sono proprio le cose più semplici che possono portare in noi un maggior beneficio.

Per ritrovare l’armonia nel corpo e nella mente attraverso la silvoterapia, è sufficiente immergersi nella foresta, lasciandosi circondare dagli alberi e dai suoni che compongono la natura. Successivamente, per trarre anche un maggior beneficio da questa terapia, possiamo iniziare ad abbracciare un’albero dedicandoci a farlo però, per alcuni minuti.

Questa profonda pratica, ha un potente effetto risanante, sia sul corpo che sulla mente. 

La connessione che abbiamo con la natura è rapida e i benefici sono immediati, purché, il tutto venga svolto nella più totale pace e armonia. 

Non dovranno perciò esserci distrazioni o fonti di stress esterne, come ad esempio gli smartphone. Non dovremmo nemmeno essere accompagnati da persone che possano in qualche modo influenzare negativamente, sul nostro processo di guarigione.

I BENEFICI CON UN SOLO ABBRACCIO VERSO L’ALBERO

Gli oli essenziali prodotti dalle piante, sono noti come “fitoncidi” e sono considerati uno dei principali meccanismi, attraverso cui la silvoterapia esercita e trasmette i suoi effettivi benefici. Questi composti rilasciati dalle piante, hanno effetti positivi sulla salute. Ma soprattutto, verso chi soffre di difficoltà respiratorie.

Al livello emotivo, viene stimolata e armonizzata la sfera psichica ed emozionale. Infatti, si viene subito inondati da una grande calma, che ci consente di portare un po’ di quiete ai troppi pensieri che spesso occupano la nostra mente.

Al livello fisico invece, il corpo si rilassa, i nervi si sciolgono e i battiti del cuore rallentano, regolando nel frattempo la nostra pressione sanguigna, aumentandone i globuli rossi e ritardando anche il nostro invecchiamento.

Questa pratica, aiuta anche chi soffre di iper-tensione nervosa, emicrania e insonnia, agevolandone anche il processo di guarigione. 

TUTTI NE POSSIAMO BENEFICIARE

A volte tendiamo a rendere la nostra vita più complicata del necessario, poiché ci sembra essere l’unico modo in cui riusciamo ad assaporarla veramente. Forse anche perché, è solitamente il solo modo in cui ci insegnano a vivere la vita.

In questo nostro modo di vivere confuso e a volte caotico, ci allontaniamo sempre più dalla natura, per vivere nel caos e nelle grandi città inquinate, cercando di raggiungere quanto prima, i tanti desideri che si annidano dentro di noi. Sottoponendo però le nostre giornate se non la nostra intera vita, a continui sbalzi di stress e ansia.

Di fronte a questo caotico modo di vivere, risulta quasi inevitabile che il nostro corpo e la nostra mente inizino a coltivare dentro di sé, un malessere interiore

Ma a tutto questo possiamo porre rimedio, ritrovando l’equilibrio fisico ed emotivo che abbiamo perduto investendo il nostro tempo nel riconnetterci con ciò che il mondo ha da offrire.

Stare da soli con noi stessi, è a volte un lusso che ci dobbiamo concedere per separarci dai conflitti e dai pensieri che spesso non ci appartengono. Perchè dentro di noi, abbiamo già tutto il necessario per poter ritrovare il nostro benessere, ma dobbiamo prima essere in grado, di togliere tutta la polvere che abbiamo accumulato nel tempo. Iniziando a ritrovare il nostro personale contatto con la natura.

Michele Bosio

Michele Bosio

In cerca di un senso più profondo della mia esistenza, ho deciso di seguire i miei sogni lasciando le soffocanti certezze. Oggi, mentre viaggio per il mondo, coltivo il desiderio di poter aiutare il prossimo a trovare un pò di pace e felicità, nella propria vita.
Condivi l'Articolo:

Potrebbe interessarti anche:

Scrivimi qui sotto il tuo pensiero:

0 0 votes
Article Rating
Ricevi una notifica per i nuovi commenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti

Potrebbe interessarti anche: