STORIA ZEN – COME AVERE SUCCESSO NELLA PROPRIA VITA.

Come avere successo nella propria vita è diventato una ricerca sempre più dominante nel mondo frenetico e caotico in cui viviamo. Tutti noi, infatti, desideriamo lasciare un segno del nostro passaggio, realizzando allo stesso tempo i sogni che coviamo e ottenendo una vita che possiamo definire appagante.

Eppure, la via verso il successo, in qualsiasi campo lo si ambisca, non è mai priva di ostacoli. E non mi riferisco solo a quelli esterni, ma soprattutto a quelli che sorgono dentro di noi: dubbi, insicurezze, fretta e la tendenza a mantenere una mente chiusa a ciò che invece potrebbe aiutarci.

Questi sono infatti, i tre veleni che più comunemente possono rallentare, se non addirittura distruggere completamente i nostri sacrifici. Eppure, attraverso questa esemplare racconto Zen, ricca di riflessioni profonde e consigli pratici, si ha modo di esplorare più profondamente i limiti che noi stessi inconsapevolmente ci imponiamo. Al fine di poter imparare a coltivare la giusta mentalità e la giusta pazienza, per poter così avanzare verso il proprio destino.

STORIA ZEN SU COME AVERE SUCCESSO NELLA PROPRIA VITA

COME AVERE SUCCESSO NELLA VITA, STORIA ZEN

C’era una volta, in un piccolo villaggio, un giovane ragazzo di nome Koji. Era ambizioso e determinato e aspirava a ottenere grande successo nella vita. Aveva infatti sentito storie di guerrieri leggendari, saggi filosofi e monaci illuminati che avevano compiuto imprese straordinarie attraverso la loro dedizione e disciplina. E lui voleva ottenere lo stesso per la sua di vita.

Così un giorno, Koji, decise di intraprendere un viaggio per cercare la saggezza e la guida di un rinomato maestro zen che viveva in un luogo molto distante. Credeva che il maestro, avesse la chiave per i segreti del successo. E cosi determinato e pieno di speranza, partì per il suo viaggio.

Mentre attraversava villaggi, campi e vari ostacoli lungo il cammino, incontrò un umile contadino di nome Hiroshi, noto per la sua natura serena e contenta. Affascinato dal comportamento pacifico di Hiroshi, Koji si avvicinò a lui e gli chiese come potesse avere successo nella sua vita.

Hiroshi sorrise calorosamente e disse: “Il successo, amico mio, non risiede nella grandezza degli obiettivi esterni, ma nel trovare la pace dentro di te. E soppratutto nell’abbracciare il momento presente. È il viaggio che conta veramente, non la destinazione.”

Curioso di saperne di più, Koji chiese: “Ma come posso avere successo e ottenere grandi cose dalla vita se non lo cerco e non lavoro duramente?”

Hiroshi rispose: “Cercare il successo è certamente importante, ma non dovrebbe consumarti. Ci sono difatti tre nemici che possono ostacolare il tuo cammino verso il successo, e sono il dubbio, l’impazienza e l’attaccamento. Questi tre nemici possono offuscare la tua mente, impedendoti di vedere le opportunità che si presenteranno davanti a te.”

Affascinato dalla saggezza di Hiroshi, Koji disse: “Per favore, raccontami di più su questi tre nemici e come posso anche superarli.” Hiroshi sorrise dolcemente e iniziò il suo primo racconto:

“Un tempo c’era un talentuoso arciere di nome Takeo, che aveva il sogno di diventare il più grande arciere dei suoi tempi. Takeo possedeva una straordinaria abilità e precisione, ma era profondamente afflitto e consumato dal dubbio. Metteva costantemente in discussione le proprie capacità e temeva di non riuscire mai a raggiungere il suo sogno.

Un giorno, Takeo incontrò un saggio monaco che osservò la sua lotta interiore. Il monaco gli si avvicinò e disse: ‘Giovane arciere, il dubbio è il primo nemico del successo. Se metti costantemente in discussione le tue capacità, non raggiungerai mai il tuo pieno potenziale. Credi in te stesso e confida sempre nel tuo talento.’

L’arciere prese molto a cuore le parole del monaco e iniziò a coltivare nuova fiducia in sé stesso e nelle proprie abilita. Ad ogni freccia che scoccava, visualizzava il successo e scacciava il dubbio dalla sua mente. Nel tempo, la sua precisione migliorò, tanto che divenne conosciuto come l’arciere più abile della terra.”

Koji ascoltava attentamente, affascinato dalla storia, e prego Hiroshi di continuare.

Hiroshi allora proseguì: “Il secondo nemico del successo è l’impazienza, che può portare a decisioni affrettate e ad opportunità perse. Voglio raccontarti la storia di Amy, una meravigliosa pittrice, che sognava di creare un capolavoro destinato ad essere ammirato per le varie generazioni a venire. Amy impiegò anni per perfezionare la sua arte, affinando le sue abilità e studiando le varie opere dei grandi artisti. Ma l’impazienza la colpì, portandola a desiderare il successo immediato. Frustrata dalla mancanza di riconoscimento, si scoraggiò e iniziò a dubitare persino delle sue capacità.”

Un giorno, tuttavia incontrò un anziano artista che aveva trascorso una vita intera a creare i capolavori più celebri del tempo. L’artista anziano percepì immediatamente l’impazienza di Amy e volle condividere la sua saggezza ed esperienza.

Le disse: ‘La pazienza è la chiave per sbloccare il tuo vero potenziale poiché la grande arte richiede tempo, dedizione e speranza.’ Amy prese a cuore le parole dell’artista anziano e concentrò così la sua energia nell’affinare le sue abilità, anziché concertarsi nel solo cercare il riconoscimento immediato.

Dedicò completamente sé stessa ad ogni pennellata, perfezionando la sua arte. Gli anni passarono e la sua pazienza venne ripagata: il suo capolavoro venne celebrato come un’opera di genio, ammirata da tutti coloro che posavano gli occhi su di essa.

Koji rimase stupito dalla potenza della pazienza mentre Hiroshi stava già per iniziare il racconto del terzo nemico del successo.

Hiroshi proseguì: “Il terzo nemico è l’attaccamento. L’attaccamento ai risultati e alle cose materiali può limitare la nostra prospettiva e ostacolare la nostra capacità di adattarci. Taro, era un brillante stratega conosciuto per la sua abilità tattica e la capacità di prevedere le mosse dei suoi avversari.”

“Taro credeva che il successo risiedesse nell’essere sempre un passo avanti. Tuttavia, il suo attaccamento a certe strategie e il desiderio di controllo spesso lo accecarono alle nuove possibilità. Un giorno, incontrò un saggio generale che aveva condotto il suo esercito alla vittoria nonostante le molte avversità schiaccianti.”

“Il generale riconobbe subito la difficoltà di Taro nell’abbandonare le sue vecchie strategie e gli disse: ‘Taro, devi staccarti dalle tue convinzioni e dalle tue strategie. Sii aperto a nuove idee e flessibile alle situazioni in continua evoluzione. Solo allora incontrerai il vero successo nel campo di battaglia.'”

“Taro allora iniziò ad affrontare ogni battaglia con una mente più aperta, lasciando andare il proprio attaccamento a strategie specifiche e adattandosi alle sfide uniche che gli si presentavano. Come risultato, ottenne vittorie senza precedenti e divenne famoso come il più grande stratega del suo tempo.”

Hiroshi concluse così i suoi racconti e Koji rimase in profonda contemplazione.

Si rese conto che il dubbio, l’impazienza e l’attaccamento erano nemici pericolosi che potevano ostacolare il suo cammino verso il successo. E cosi armato di questa nuova saggezza, Koji ringraziò Hiroshi per la sua guida e continuò il suo percorso con rinnovato vigore e chiarezza.

La storia di Koji e dei tre nemici del successo si diffuse poi per tutto il paese, ispirando anche altre persone a superare il dubbio, abbracciando la pazienza e lasciando cosi andare anche l’attaccamento. Koji in seguito imparò che il successo non è mai definito solo da realizzazioni esterne, ma unicamente dalla profonda trasformazione interiore ottenuta attraverso gli insegnamenti e le esperienze della vita.

Lungo il cammino, dovette affrontare numerose sfide, ma con fiducia incrollabile, pazienza e adattabilità, anni dopo raggiunse un notevole successo nel suo campo, diventando una fonte d’ispirazione per gli altri. Ma sempre attribuì i suoi trionfi alle preziose lezioni apprese da Hiroshi.

SONO I SOGNI A RENDERE MAGICO IL MONDO

È ormai risaputo che senza un pizzico di volontà non avremo molte occasioni di progredire nella nostra vita. Quanti sono infatti i sognatori che hanno rinunciato progressivamente a seguire ciò in cui un tempo credevano fermamente?

Indipendentemente da ciò che vorremo realizzare esteriormente, il vero successo sarà tuttavia il raggiungimento della pace interiore e della felicità che troveremo semplicemente dentro di noi e non verso ciò che ci circonda.

Tutti abbiamo infatti le giuste capacità per poter raggiungere ogni singolo obiettivo che ci poniamo, e nessuno è escluso da questa verità certa. Ciò che a volte può mancare è certamente il coraggio, la fiducia in sé stessi e forse anche la fede verso ciò che stiamo cercando di realizzare. Ma le qualità, le capacità e le doti che ci contraddistinguono sono già un’ottima base per poter iniziare. Il resto, invece, dipenderà solo da noi e da quanto sarà forte il nostro desiderio di andare oltre quei soliti limiti.

Non voglio tuttavia illuderti che sarà il successo a privarti dei dolori che forse ti porti ancora dentro, oppure che lo stesso successo potrebbe darti una vita nella quale finiranno tutti i problemi. Perché in realtà non è altro che è un punto di partenza per poter volare ancora più alto. È un’opportunità per poter anche fare la differenza nel mondo.

Quando raggiungiamo il successo, diventiamo infatti un esempio per chi ci circonda, dimostrando che tutto è possibile con la perseveranza, la fede e la volontà di continuare. E allora quella gioia non sarà solo nostra, ma sarà anche di ispirazione ad altri, per poter così iniziare a credere in loro stessi e inseguire i loro sogni.

Picture of Michele Bosio

Michele Bosio

In cerca di un senso più profondo della mia esistenza, ho deciso di seguire i miei sogni lasciando le soffocanti certezze. Oggi, mentre viaggio per il mondo, coltivo il desiderio di poter aiutare il prossimo a trovare un pò di pace e felicità, nella propria vita.
Condivi l'Articolo:

Potrebbe interessarti anche:

Scrivimi qui sotto il tuo pensiero:

5 1 vote
Article Rating
Ricevi una notifica per i nuovi commenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti

Potrebbe interessarti anche: